Pooka folletto dispettoso

Lo spirito più cupo e malinconico .
Che mai oscurò il bel volto della luce. 
Un eterno vapore ristagna sul palazzo;
Strani fantasmi sorgono, quando s’alza la bruma,
Paurosi, come sogni d’eremita nell’ombra stregata
O chiari come visioni di fanciulle morenti;
Ora abbaglianti demoni e serpi avvolte in spire,
Pallidi spettri, tombe scoperchiate e fuochi purpurei

POPE

Un Pooka può trasformarsi in un cavallo,
In una capra, m un cane, in un incrocio tra un mulo,
Un manzo e un grosso maiale nero, o
persino in una grande matassa di lana
che corre attraverso le campagna come un cavallo.
Se un viaggiatore incauto accetta un passaggio dal Pooka,
questi può portarlo in una folle corsa sull’orlo di precipizi e in altri luoghi
selvaggi e pericolosi. All’alba, il Pooka si stanca della corsa, abbandona il
viandante in un luogo impervio e isolato, e si allontana al galoppo,ridacchiando divertito.

Il Pooka è il folletto dispettoso tra i goblin irlandesi e gallesi ed è conosciuto per la sua capacità di assumere molte forme. Sempre arruffato e scarmigliato, il Pooka può apparire con le sembianze di un cavallo, di una capra, di un cane o, talvolta, di un’aquila delle dimensioni,di un cavallo. Può ca pitare che il Pooka assuma la forma di una creatura spaventosa simile a un cavallo con lunghe corna o di un misterioso

insieme di animali. Con le sembianze di un cavallo, può scivolare sotto le gambe di un uomo e partire al galoppo. Nella caverna sotto il Cavallo di Clopook, c’ è “lo spirito di un Pooka… che [si presentava] spesso come una matassa di lana che usciva dalla caverna e vagava per i campi con una velocità stupefacente. I suoi movimenti venivano accompagnati da un suono ronzante”.

I Pooka appaiono sovente attorno ad Halloween e alla vigilia di Calendimaggio (30 aprile), quando il velo tra il mondo soprannaturale e quello degli uomini si fa più sottile e le creature fatate e gli umani possono passare facilmente da un regno all’altro. Di tanto in tanto, un Pooka gentile salva un uomo o una donna dalle schiere fatate o da altri pericoli invisibili. Più spesso, però, il folletto dispettoso si mostra a un viaggiatore stanco e smarrito per offrirgli un passaggio fino a casa… o in qualche modo riesce a far salire l’uomo sulla propria schiena. E “quando fu sul suo dorso,

[il Pooka] lo trascinò in una corsa terrificante sull’orlo di precipizi spaventosi, e quando il Pooka fu stanco della sua compagnia lo riportò” dove lo aveva incontrato o in qualche luogo solitario. A volte il Pooka ride di gusto mentre si allontana al galoppo. Una storia tipica della contea di Kerry racconta di un santo che una notte fu sorpreso in un bosco da un Pooka:

Il santo era appena arrivato in quel luogo, quando un cavallo pooka lo raggiunse e gli disse di montare sulla sua schiena, così lo avrebbe riportato a casa. Il santo fu felice dell’invito, ringraziò il pooka e disse che gli sarebbe montato sul dorso. Non appena gli salì in groppa, il pooka cominciò a correre nella foresta. Corse attraverso grandi mucchi di erica e cespugli. Il povero santo non riusciva a scendere e il pooka balzava attraverso valli e precipizi e ogni posto era peggiore del precedente, e il santo pensava che sarebbe morto da un momento all’altro. Comunque, il pooka continuò a correre così fino al mattino e lasciò scendere il santo quando il sole era ormai alto. Una volta a terra, il sant’uomo si concesse un lungo riposo prima di rimettersi in cammino, perché lo spavento della notte passata non lo aveva ancora abbandonato.

All the images on this web page are trademark and artwork of Brian Froud . © Brian Froud. Visit WorldofFroud.com for more on this artist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.