Cucinare con fiori e foglie? Sì, ma rivolgendosi a botanici e  erboristi  per l’acquisto delle erbe.

Si sconsiglia vivamente la raccolta in natura.

“Anche le piante officinali più comuni, se usate male, possono fare DANNI”, dice Romeo Compostella, medico esperto in ayurvedica.

Clicca sul banner qui sopra per inviare nuove ricette fatate...

 

Marmellata di frutti di sambuco

Ingredienti: 1 kg di bacche di sambuco, 1 kg di mele, scorza e succo di limone, 1 kg di zucchero


Preparazione:

Mettere le mele tagliate a dadini e con la buccia, e le bacche di sambuco, private dei peduncoli, in una casseruola coperta e farli bollire; passare quindi tutto al setaccio; unire lo zucchero ed il limone e rimettere sul fuoco, a fiamma bassa. La marmellata e' cotta quando una goccia, messa su un piatto freddo, si rapprende subito. A questo punto invasare in barattoli di vetro, quindi sterilizzare il tutto.

 

Consigli :
Le bacche di sambuco sono mature sul finire dell'estate. Dopo la festa di Lugh il 1 agosto....

 

elfo luce, agosto 2008


Liquore di Mirto

Ingredienti: 200-250 gr. bacche di mirto mature (quando diventano nere), 1 l. alcool puro,1 l. acqua, 500 gr. zucchero

 

Preparazione:

Mettere in un recipiente le bacche di mirto a bagno nell'alcool che deve ricoprirle, chiudere il coperchio non ermeticamente e lasciare in infusione per circa 20 giorni, ogni tanto mescolare il tutto, al buio.
Dopo 20 giorni circa preparare uno sciroppo con acqua e zucchero fino a farlo quasi bollire. Poi far raffreddare a temperatura ambiente.
Nel frattempo passare le bacche e tutto l'alcool al passaverdure (quello manuale a manovella), e ripassare le scorie che rimangono anche un paio di volte.
Filtrare il liquido ottenuto attraverso un passino a maglie fini, meglio se con un telo di stoffa sopra, ed aggiungere lo sciroppo di acqua e zucchero, mescolare bene e mettere in recipienti chiusi (meglio se bottiglie con cui servirlo). Si serve ben freddo (anche di freezer)
 

Consigli :
Il mirto in genere è maturo all'inizio dell'inverno, verso dicembre-gennaio, ma dipende dal clima della zona in cui è la pianta, le bacche devono essere nere e non troppo dure, si possono anche assaggiare se non sono troppo aspre.

 

Lunatonda, dicembre 2007

 

Torta di fiori Sambuco

Ingredienti: per 4 persone: 400 g. di farina gialla, 2 cucchiai di farina bianca, 2 uova, 150 g. di burro, 150 di zucchero, 1 tazza da colazione di latte, 1 pizzico di sale, 3 teste di fiori freschi di sambuco, 1 bustina di lievito, 3 cucchiai di yogurt bianco.

 

Preparazione: Far sciogliere a bagnomaria il burro. In una terrina a bordo alto montate lo zucchero e le uova con le fruste finché otterrete un composto spumoso. Incorporatevi la farina gialla e quella bianca, lo zucchero, il latte, il sale, il lievito e lo yogurt. Poi unite al composto il burro fuso.   A parte  tagliate i piccoli fiori bianchi facendo attenzione di non incorporare i gambi verdi. Tenete da parte 3 cucchiai  da cucina di fiori. Spargete infine un po’ di zucchero sul composto. A cottura ultimata spargete i tre cucchiai di fiori rimasti.

Cuocete in forno a 180° per 35 minuti circa, dopo aver  imburrato e impanato  una tortiera apribile. E’ preferibile controllare lo stato di cottura dopo 30 minuti con il classico stuzzichino!

 

Biky driade delle querce, maggio 2002

 

Frittelle della strega del Sambuco

Ingredienti:

500 g di pasta per pane, 50 g di fiori di sambuco, 60 g di grasso di prosciutto

tritato molto fine, olio, 3 uova, una bustina di lievito, 4 cucchiai di zucchero, una presina di sale, 50 g di zucchero vanigliato

 

Preparazione: Se avete i fiori freschi è meglio, altrimenti usate quelli secchi mettendoli per 3 ore in olio di oliva a riprender vita. Amalgamare la pasta con il grasso, 5 cucchiai d'olio, le uova, il sale, lo zucchero normale, il lievito. In ultimo unire i fiori. Lasciar lievitare e poi, in piccoli pani, passare in forno già caldo e controllare continuamente. Togliere i piccoli pani e spolverizzarli con lo zucchero vanigliato

 

 

Filtro della Luce del Vespro  

(filtro rinvigorente fatato)

INGREDIENTI:Anice stellato,finocchio,scorza d'arancia,semi di angelica,succo di limone,acquavite,zucchero di canna.
mettete i semi di angelica,l'anice e il finocchio in un recipiente.
Versatevi il succo di limone e l'acquavite.Aggiungete le scorze d'arancia. Lasciate macerare per una quindicina di giorni,
mescolando di tanto in tanto.
Quindi filtrate con un panno,e conservate in bottiglia.

 

Salsa dei Pixie  

frullare 8 rametti di menta, 6 di cerfoglio, 

1 ciuffo di prezzemolo con un cucchiaino di sale e due cucchiai d’aceto. 

Aggiungere 2 dl di olio a poco a poco mescolando. 

Servire con pesce, carni bianche e verdure cotte.

 

Crema della fata Vervian

alla normale maionese aggiungere 4 steli di prezzemolo, 2 rametti di dragoncello, 4 rametti di cerfoglio, 4 steli di erba cipollina, 1 scalogno e uno spicchio d’aglio tritati.

Servire con verdure crude o al vapore, pesce, crostacei, e carni fredde.  

Crema di Mab regina nera 

tritare 10 steli di erba cipollina, 4 di prezzemolo, 4 di coriandolo, e mescolarli a un cucchiaio di senape e al succo di un limone. Salare, pepare, incorporare 2 dl di olio e 1 uovo sodo tritato.

 

Olio di Lugh (Olio di timo)

Usatelo su carni, verdure, pesce, sughi.

Ingredienti: 2 cucchiai di timo, 2 foglie di alloro, 1 litro di olio di oliva, 1 cucchiaio di maggiorana.

Preparazione: unite tutti gli ingredienti e fate macerare per tre mesi.

   

Fairy's butter

Usatelo assieme all'aceto al rosmarino.

Ingredienti: 100 g di burro, 1 manciata di basilico, 1 spicchio d'aglio, succo di limone, sale, pepe.

Preparazione: al burro lavorato a crema unirete il basilico e l'aglio che avrete tritato finemente.

Unite il succo del limone un po’ di sale e un’aggiustata di pepe.  

Pan d'elfo

Ingredienti:

400 g di farina, 4-5 cucchiai di zucchero,

poco lievito, olio, una manciata di zibibbo,

2-3 cucchiai di foglie tritate di rosmarino

Preparazione: Fare una pasta zuccherata con un po' di lievito. Spianarla, unirci l'olio, lo zibibbo, aghi tritati di rosmarino e tagliarla in tanti piccoli tondi, che si fanno ancora sufficientemente lievitare e gonfiare. Incidervi sopra due lievi tagli paralleli in modo che, cotti in forno, i panini si dividano facilmente.

 

Frittelline dei Folletti verdi

Ingredienti per 4 persone:riunite in una ciotola 125 g di farina setacciata, unite una presa di sale, 2 cucchiai di olio extravergine di oliva e 1,5 dl di acqua tiepida; mescolate bene gli ingredienti con una frusta finché otterrete una pastella omogenea, copritela con un foglio di pellicola per alimenti e fatela riposare in luogo fresco per almeno un'ora. Poi montate a neve un albume e incorporatelo alla pastella, mescolando delicatamente dal basso verso l'alto.

Scaldate quindi abbondante olio di semi di arachide in una padella, immergete

nella pastella rametti di cerfoglio, prezzemolo, dragoncello, finocchietto o

altre erbe aromatiche a piacere, scolatele leggermente e friggetele per pochi

secondi finche la pastella sarà croccante: scolate le frittelline, trasferitele su carta assorbente da cucina, distribuitevi sopra un pizzico di sale e servitele tiepide accompagnate con spicchietti di limone.

Ravioli di Tinuviel

Ingredienti per quattro persone:

6 pomodori, 1 dl di olio di oliva, coriandolo,

3 spicchi di aglio, 1 rametto di timo,

1 di rosmarino, 2 foglie d’alloro,

sale, pepe, zucchero a velo.

Per la pasta: 250 gr. di farina, 2 cucchiai d’olio d’oliva,

un piccolo ciuffo di prezzemolo, 10 gr. di sale, 3 uova.

                                               

Preparazione: il giorno prima, preparare la pasta con la farina, le uova, l’olio d’oliva e il sale. Lavorarla con le mani, farne una palla, avvolgerla e metterla in frigo per tutta la notte. Il giorno dopo, lavare i pomodori e tagliarli a metà. Mettere olio e zucchero a velo in una casseruola, scaldare fino a ottenere un caramello, quindi appoggiare i mezzi pomodori dalla parte della polpa. Affettare gli spicchi d’aglio e unirli alle erbe tritate. Cospargere i pomodori con il composto, mettere in forno a 160° per 20 minuti, quindi farli raffreddare e sbucciarli. Sgocciolare i pomodori su una terrina per recuperare il succo. Sfogliare il prezzemolo e lavarlo. Tirare la pasta fino a uno spessore di 1/2 millimetro e tagliarla in strisce larghe 15 cm e lunghe 40.

Posare una foglia di prezzemolo ogni 4 cm su una metà della striscia, ripiegare l’altra metà, appiattire con il mattarello. Tagliare le strisce in quadrati. Deporre un po’ di pomodori caramellati su ciascun quadrato, piegarli e chiudere i bordi. Per la salsa: mescolare il sugo di pomodoro con 4 cucchiai d’olio, sale e pepe. Cuocere i ravioli in acqua salata bollente per 2 minuti, scolarli e condirli con la salsa.  

 

Non riprovare a fare più i ravioli senza controllare la cottura, fataccia d'una fataccia!!! - Myrddn

 

Gnocchetti dl zucca con pesto alle erbe

 

Ingredienti per 4 persone: tagliate a spicchi 1,2 kg di zucca, eliminate i semi, metteteli in una

teglia e cuoceteli in forno già caldo a 200° per circa 25 minuti. Eliminate quindi la scorza, schiacciate la polpa con uno

schiacciapatate, raccogliendola su un piano di lavoro, e impastatela con una presa di sale e tanta farina quanto basta

per ottenere un impasto omogeneo non troppo morbido (circa 200 g). Poi formate dei cilindri del diametro di circa un dito da cui ricaverete gli gnocchetti: infarinateli leggermente e distribuiteli sul piano di lavoro. Pulite 2 cipollotti, scottateli per 3-4 minuti in acqua bollente, scolateli, tagliateli a tocchetti e frullateli nel mixer con le foglie di 4 rametti di maggiorana, una ventina di foglie di basilico, le foglie di un ramettodi rosmarino tritate, 30 g di Parmigiano Reggiano, 30 9 di gherigli di noce, una presa di sale e 5 cucchiai di olio extravergine di oliva.

Cuocete quindi gli gnocchi in abbondante acqua bollente salata, scolateli quando vengono a galla e conditeli con il pesto preparato. A piacere decorate con foglie di basilico fritte per pochi secondi in olio di semi di arachide.

   

Spaghetti coboldiani

 

Ingredienti:

5 bacche di ginepro, 2 spicchi d'aglio, una

cipolla, un ciuffo di prezzemolo, qualche

fogliolina di basilico, un gambo di sedano, 5

pomodori, olio, peperoncino, 500 g di spaghetti

 

Preparazione: Tritare la cipolla, l'aglio, il sedano, il prezzemolo

e mettere il trito nel tegame con abbondante olio di oliva. Unire le foglie di basilico spezzettate a mano e far cominciare a rosolare. A metà unire le bacche di ginepro. Poi continuare la rosolatura aggiustando di sale e  con una punta di peperoncino. Appena, nella lentissima cottura, sarà tutto rosolato al punto giusto, buttare i pomodori, che avrete già spellato e privato dei semi, e lasciare sul fuoco dolce ancora per un'oretta. Bollire in acqua di fonte salata gli spaghetti e condirli al dente.

   

Fiori di zucca alla crema dell'Uomo verde

Ingredienti per quattro persone:

16 zucchini con il fiore, 1 zucchino lungo 15 cm, 50 gr. di mollica di pane, 15 cl. di latte, 1 mazzo di basilico, 1 mazzo di cerfoglio, qualche filo d’erba cipollina, 1 ciuffo di prezzemolo, 1 cipolla, 15 cl. di olio d’oliva, 2 uova, sale, pepe bianco. Per la salsa: 25 cl. di panna da cucina, erba cipollina, sale, pepe bianco.

 

Preparazione: mettere la mollica di pane a mollo nel latte. Sfogliare cerfoglio, prezzemolo, basilico, lavarli e tritarli con il coltello insieme all’erba cipollina. Lavare gli zucchini e togliere i pistilli dai fiori. Levare parte della buccia degli zucchini e conservarla. Cuocere gli zucchini a vapore per due minuti, quindi deporli su un canovaccio. Sbucciare e tritare finemente la cipolla. Tagliare lo zucchino più grande in rondelle, tritare le bucce messe da parte. Scaldare l’olio in una padella e appassire la cipolla con le bucce e lo zucchino tagliato. Frullare il tutto con la mollica di pane, le erbe e i tuorli d’uovo. Aggiustare di sale e pepe. Riempire i fiori. Cuocerli a vapore per altri 7 minuti. Tagliare l’erba cipollina avanzata e metterla in una casseruola con la panna, sale e pepe. Portare a ebollizione. Disporre e servire accompagnati dalla crema all’erba cipollina.

 

Bocconcini al di Lady di Shallott  

Ingredienti per sei persone:

200 gr di carne d’agnello macinata, 2 uova, un panino raffermo, 1 piccola cipolla, 12 rametti di rosmarino, sale, pepe. Un  cucchiaino di spezie miste, olio per friggere.

 

Preparazione: sbriciolare il pane, in un’insalatiera, aggiungere un litro di acqua e lasciare a bagno. Tritare la cipolla e un rametto di rosmarino. Mettere la carne in una terrina con le uova, il pane schiacciato e una cipolla. Salare, pepare, aggiungere le spezie e mescolare. Con il composto fare delle palline da friggere in una padella con olio ben caldo. Una volta cotte, porre un rametto di rosmarino al centro di ognuna e servire calde.

 

Carotine Novelle con Salsa della Banshee

 

Ingredienti:

600 g di carotine novelle, 2 cucchiai di

foglioline di menta tritate, 1 spicchio

d'aglio, 30 g di burro, 1 cucchiaio di

panna, 2 cucchiai di latte, 1 cucchiaino di

zucchero di canna, brodo, sale, pepe

 

Preparazione: Lavare le carotine e sbollentarle per 10 minuti in acqua salata in ebollizione. Far imbiondire lo spicchio d'aglio in una padella con il burro e lo zucchero, eliminarlo appena apparirà dorato e poi versarvi le carotine ben sgocciolate;  mescolarle e proseguire la cottura, a fuoco dolce, per 10 minuti, aggiungendo di tanto in tanto qualche cucchiaiata di brodo caldo. Unire quindi il latte, la panna e le foglioline di menta tritate. Cuocere per altri 5 minuti e infine condirle con una presa di sale e un po' di pepe macinato.

 

Cicoria al Burro Aromatico

 

Ingredienti:

1,2 kg di cicoria, 1 spicchio d'aglio,

1 rametto di timo, 100 g di burro,

40 g di parmigiano grattugiato, sale

 

Preparazione: Mondare, lavare e sgrondare la cicoria. Farla lessare in una pentola riempita con abbondante acqua salata. A cottura ultimata, scolarla e strizzarla bene in un colino per eliminare la maggior quantità di acqua possibile. In una padella fondere il burro e rosolarvi lo spicchio d'aglio e il rametto di timo fresco. Unirvi la cicoria e farla saltare mescolando bene con il cucchiaio di legno perché si insaporisca uniformemente. Aggiustare di sale e cospargere di parmigiano grattugiato, quindi servire immediatamente.

 

Carciofi della fata Pepolino

 

Ingredienti:

carciofi, prezzemolo, maggiorana,

2 limoni, sale, pepe, olio

Preparazione: Pulire i carciofi dalle foglie dure esterne e dalle punte, mettere in acqua acidulata con succo di limone i cuori tagliati a metà. Lessare in acqua salata per 10 minuti, scolarli appena cotti e farli raffreddare. Mescolare a parte un cucchiaio di prezzemolo tritato, un pizzico di maggiorana, il succo di un limone, sale, pepe e 4 cucchiai d'olio. Disporre i carciofi in un’insalatiera e condirli con la salsa preparata.

 

Torta di fiori Sambuco

Ingredienti: per 4 persone: 400 g. di farina gialla, 2 cucchiai di farina bianca, 2 uova, 150 g. di burro, 150 di zucchero, 1 tazza da colazione di latte, 1 pizzico di sale, 3 teste di fiori freschi di sambuco, 1 bustina di lievito, 3 cucchiai di yogurt bianco.

 

Preparazione: Far sciogliere a bagnomaria il burro. In una terrina a bordo alto montate lo zucchero e le uova con le fruste finché otterrete un composto spumoso. Incorporatevi la farina gialla e quella bianca, lo zucchero, il latte, il sale, il lievito e lo yogurt. Poi unite al composto il burro fuso.   A parte  tagliate i piccoli fiori bianchi facendo attenzione di non incorporare i gambi verdi. Tenete da parte 3 cucchiai  da cucina di fiori. Spargete infine un po’ di zucchero sul composto. A cottura ultimata spargete i tre cucchiai di fiori rimasti.

Cuocete in forno a 180° per 35 minuti circa, dopo aver  imburrato e impanato  una tortiera apribile. E’ preferibile controllare lo stato di cottura dopo 30 minuti con il classico stuzzichino!

 

Biky driade delle querce, maggio 2002

 

Biscotti di Brigit

Ingredienti:  per 20 biscotti: 60 g di farina, 50 g di burro, 60 g di zucchero, 40 g di miele, rosmarino, timo.

 

Preparazione: fondere il burro in un padellino, aggiungere il miele, togliere dal fuoco, versare lo zucchero, mescolare e aggiungere la farina a poco a poco. Far riposare la pasta ottenuta al fresco per un’ora. Su una piastra antiaderente deporre dei dischi di pasta spessi tre millimetri. Aggiungere su ciascuno qualche foglia di timo e rosmarino. Cuocere in forno a 180° per 5/6 minuti. Una volta sfornati toglierli dalla piastra aiutandosi con una spatola.

 

Sorbetto di Jenny dentiverdi

 

Ingredienti:  per 4 persone: 150 g di latte, 150 g di zucchero, 1,5 dl di acqua minerale, 10 limoni verdi, 20 foglie di basilico.

 

Preparazione: togliere e conservare metà della scorza di un limone, quindi spremere tutti i frutti. Lavare e asciugare le foglie di basilico. Far bollire il latte in una casseruola. In un’altra pentola versare l’acqua , lo zucchero, aggiungere la scorza di limone, 12 foglie di basilico tagliate grossolanamente, coprire e lasciare in infusione per 15 minuti. Filtrare, lasciare raffreddare, mescolare con il succo di limone e il latte. Versare il composto nella sorbetteria. Tritare le rimanenti foglie di basilico e aggiungerle al sorbetto quando è quasi pronto.

 

Crostata di Glaistig ninfa delle acque

Ingredienti:

300 g di pasta pasticcera, 250 g di zucchero, 150 g di nocciole spezzettate,

100 g di olio, 200 g di more, un pugno di cumino.

 

Preparazione: Procurarsi la pasta pasticciera e amalgamarla

con la polvere dei semi di cumino, lo zucchero,

l'olio di oliva e le noci spezzettate. Distenderla in una tortiera da 25 cm, adagiarci le more intere come una crostata originale, passare in forno a leggera gradazione. Poi, sotto attenta sorveglianza, alzare il calore a 180° C. Servire calda.

 

Dolce al Lean-si 

Ingredienti:

200 g di savoiardi, 3 uova, 1/2 l di latte,

150 g di zucchero, 2 cucchiai di farina bianca 00,

3 cucchiai di liquore per dolci,

1 bicchiere di acqua di fonte, essenza di giaggiolo

 

Preparazione: Preparare la crema mescolando a bagnomaria il latte, lo zucchero, le uova che prima avrete ben sbattuto, la farina (spenta a parte). Passare velocemente i savoiardi nella "bagna" preparata con alcol ed essenza di giaggiolo e distenderli in un recipiente adatto per ricoprirli a strati con la crema preparata.

 

Frittelle della strega del Sambuco

Ingredienti:

500 g di pasta per pane, 50 g di fiori di sambuco, 60 g di grasso di prosciutto

tritato molto fine, olio, 3 uova, una bustina di lievito, 4 cucchiai di zucchero, una presina di sale, 50 g di zucchero vanigliato

 

Preparazione: Se avete i fiori freschi è meglio, altrimenti usate quelli secchi mettendoli per 3 ore in olio di oliva a riprender vita. Amalgamare la pasta con il grasso, 5 cucchiai d'olio, le uova, il sale, lo zucchero normale, il lievito. In ultimo unire i fiori. Lasciar lievitare e poi, in piccoli pani, passare in forno già caldo e controllare continuamente. Togliere i piccoli pani e spolverizzarli con lo zucchero vanigliato

 

Fiori di Mezza fata canditi

Ingredienti:

1 bianco d'uovo, 1 manciata di fiori di borragine, zucchero

 

Preparazione: Sbattere il bianco d'uovo finché sarà leggermente spumoso; spennellare con questo i petali dei fiori, immergerli in un piatto con un bello strato di zucchero e fare in modo di coprirli completamente. Adagiarli su una teglia ricoperta di carta oleata e passarli in forno a100° C, lasciando lo sportello aperto finché saranno asciutti.

 

Crema di Levanah

Ingredienti:  per sei persone:

1 litro di late, 9 tuorli d'uovo, 125 g di zucchero, 5 rametti di verbena officinalis.

 

Preparazione: portare a ebollizione il latte, aggiungere la verbena, togliere dal fuoco, coprire e lasciar riposare per 10 minuti. Battere i gialli d’uovo con lo zucchero, quindi versare il late continuando a mescolare. Cuocere la crema a bagnomaria fino a quando rimane attaccata al cucchiaio. Servire con carote e biscotti profumati.

Elimina la tosse in fretta.....

 

 

Attenzione:

 

Poichè alcune erbe delle ricette non sono conosciute al grande pubblico, consiglio il parere di un botanico o erborista,

per evitare spiacevoli controindicazioni o intollerabilità individuali, sia per i principi attivi contenuti nelle piante usate,

 il Webmasters declina ogni responsabilità per l'uso indiscriminato delle erbe stesse

nel dubbio, cliccando sull'elfo, contattatemi invierò foto e informazioni.

 

ALCUNE CONTROINDICAZIONI:

 

BASILICO: stimolante ed eccitante. Combatte stanchezza mentale,

cefalea e raffreddore. E’ sconsigliato alle donne incinte.

 

CAMOMILLA: calmante e antispasmodica.

Da evitare in gravidanza e se si ha diarrea.

 

MAGGIORANA: rilassa combatte l’insonnia. No in gravidanza.

 

MENTA: stimola la digestione e tiene sotto controllo il mal di testa.

Non somministrare ai bambini.

 

ROSMARINO: tonificante e analgesico.

Da evitare in caso di ipertensione e di sera se si è insonni.

 

SALVIA: antispasmica e calmante.

No in gravidanza. L’olio essenziale è tossico per il sistema nervoso. Non ingerire. Solo uso esterno.

 

ANGELICA: depurativa e digestiva, stimola le difese immunitarie.

Il succo fresco irrita le mucose e pelle.

 

EUCALIPTO: espettorante e balsamico.

Può causare dolori gastrici, nausea, vomito, vertigini.

 

CIPOLLA: ha proprietà diuretiche.

E’ controindicata ai gastropatici e agli anemici.

 

MELISSA: tonico cardiaco, efficace contro l’insonnia e ansia.

Può dare sensibilizzazioni e irritazioni cutanee.

 

 

 

All the images on this web page are trademark and artwork of Brian Froud .

© Brian Froud.

Visit WorldofFroud.com for more on this artist.