Arthur Racham

“Se credi che Peter Pan sia stato l’unico bambino che mai abbia voluto fuggire, significa che hai del tutto dimenticato la tua infanzia.”
James Matthew Barrie, “Peter Pan nei giardini di Kensington”, 1906

Le opere di Arthur Rackham, rapiscono lo sguardo dell’osservatore, conducendolo all’interno di un mondo fantastico e sospeso nel tempo. Nonostante la chiara influenza dell’Art Nouveau, le immagini che l’illustratore inglese ci regala si rivelano, originali, autentiche, vivide, capaci di suggestionare, di stimolare la fantasia di bambini e adulti. Legato con un filo impercettibile al mondo fatato che gli regalava vivide visioni.

Una delle personalità di maggior successo, fra gli artisti e gli illustratori inglesi del primo Novecento, fu Arthur Rackham.
In quasi quarant’anni di carriera egli realizzò circa centocinquanta libri illustrati, tremila illustrazioni a colori e in bianco e nero, oltre a numerose tele ed acquerelli Interessato a prendere nota di tutto ciò che lo circondava, egli visitava spesso il Museo di Storia Naturale o il British Museum riproducendone gli esemplari, oppure se ne andava in giro per la campagna in bicicletta a realizzare oli ed acquerelli.

Dopo un soggiorno di otto mesi in Australia, all’età di sedici anni, Rackham tornò a casa deciso a diventare un artista.
Critica e pubblico furono concordi nel decretare un nuovo talento nel mondo dell’illustrazione: il gusto per il grottesco ed il fantastico unito ad una linea fluida dalle movenze art nouveau, si dimostrarono la cifra stilistica peculiare della penna di Rackham.

Nonostante l’aspetto posato e l’atteggiamento equilibrato, Arthur Rackham era un uomo dalla fantasia strabordante: creature mostruose, alberi mirabilanti, elfi, orchi e fate popolavano le sue tavole, affascinato com’era dai personaggi fantastici delle leggende nordiche da cui traeva ispirazione. A sua volta ha regalato e ispirato tutti gli artisti fatai:Brian Froud, Alan Lee.
Per saperne di più

All the images on this web pages are trademark and artwork of Brian Froud . © Brian Froud. Visit WorldofFroud.com for more on this artist.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *